LA SCUOLA SI PRESENTA


La scuola equiparata dell’infanzia di Predazzo è presente nella nostra comunità già intorno al 1850. Questa era la prima forma di assistenza ai bambini, specialmente nel periodo estivo, per le famiglie contadine. La prima vera sede della scuola è stata edificata nel 1910. Nello specifico, la storia iniziale della scuola dell’infanzia di Predazzo è legata a numerosi lasciti testamentari da parte di privati, che hanno in tal modo contribuito non solo al mantenimento delle maestre, ma anche all’istituzione di una sede adeguata, dignitosa e indipendente. Il lascito più consistente fu quello di Orsola Gabrielli, la quale ha dato il nome alla scuola. Dopo travagliate vicende, durate alcuni anni, per stabilire chi fosse il titolare della fondazione e dell’amministrazione dell’asilo infantile: se questo spettasse alla Parrocchia, piuttosto che all’amministrazione comunale, il Ministero del Culto di Vienna ne affidò la rappresentanza e l’amministrazione al Parroco pro-tempore di Predazzo.
L’atto costitutivo definitivo e ufficiale è stato firmato il 6 febbraio 1907 dal Parroco e dal Podestà del paese. La costruzione dell’edificio è terminata nel maggio del 1910; la struttura è stata nel corso degli anni sottoposta ad ampliamenti e ristrutturazioni, l’ultima quella effettuata nell’estate del 2010.

Nell’ottobre del 2010 è stata organizzata un’iniziativa, rivolta alle famiglie e alla comunità, per festeggiare i 100 anni di presenza della scuola dell’infanzia a Predazzo. In quell’occasione è stato pubblicato un libro dal titolo “Dall’asilo infantile alla scuola dell’infanzia. Quando la vita diventa futuro” per ricostruire la storia della scuola dell’infanzia di Predazzo.

Questa scuola non è stata istituita dall’Ente pubblico, ma da benefattori, genitori e persone disponibili a impegnarsi per dare vita a servizi educativi per i bambini e le famiglie, in risposta ai bisogni espressi dall’intera comunità. Essa si configura quindi come una Scuola Autonoma della Comunità, luogo nel quale l’intera collettività vede riconosciuta e valorizzata la propria identità, in una relazione intesa in termini attivi e partecipativi.

La Provincia Autonoma di Trento, con la Legge n. 13 del 21 marzo 1977 ha riconosciuto che la nostra scuola, insieme a tante altre presenti in Trentino e nate dallo stesso spirito comunitario, ha svolto e continua a svolgere un importante servizio pubblico, sociale e culturale, per le famiglie e per i bambini. Per questo, equiparandola al servizio offerto dalle scuole istituite dall’Ente pubblico, la Provincia ne assicura il finanziamento delle attività. La scuola di PREDAZZO quindi, come tutte le altre scuole equiparate, offre gratuitamente il servizio e garantisce il rispetto dei requisiti richiesti dalla legge. In particolare, nel quadro degli obiettivi e delle finalità di cui all’art.3 della Legge 13/77, offre “una effettiva uguaglianza di opportunità educative, tende a superare i condizionamenti sociali, culturali e ambientali per assicurare ad ognuno una concreta realizzazione del diritto allo studio”.

Ogni scuola equiparata dell’infanzia ha alla base un’associazione di volontariato che provvede alla sua gestione. È quindi dotata di un proprio Statuto che ne definisce identità e natura e ne stabilisce il funzionamento. Esso costituisce il principale documento dal punto di vista istituzionale. 

La nostra scuola, anche se finanziata con fondi pubblici, non è gestita direttamente dall’Ente pubblico. Essa può offrire il proprio servizio alle famiglie grazie alla disponibilità di volontari che fanno parte dell’Ente gestore della scuola. 



LA FEDERAZIONE PROVINCIALE SCUOLE MATERNE DI TRENTO

La nostra scuola dell’infanzia di Predazzo è associata alla Federazione provinciale Scuole materne di Trento.

La storia della Federazione: La Federazione provinciale Scuole materne di Trento è un’associazione nata nel 1950 per valorizzare l’identità di ogni scuola e promuoverne il ruolo di stretta interazione con la comunità. Già da allora, ben 27 anni prima che l’innovativa legge 13/77 venisse approvata, le scuole avevano capito l’importanza di mettere in rete le proprie risorse e le proprie specificità per la crescita dell’intero servizio educativo e perché l’autonomia di ogni singola realtà venisse valorizzata e arricchita dal confronto e dall’apertura alle esperienze delle altre scuole associate. Consapevoli già allora della necessità di unirsi, di fare sistema, di creare un legame forte, stipularono quel “patto associativo”, in termini di appartenenza solidaristica, esistente ancora oggi tra la Federazione e ogni singola scuola e tra le scuole fra di loro.

La Federazione è un’istituzione che promuove ascolto, cura, servizio e innovazione. I differenti e articolati progetti promossi in tutto il Sistema vogliono favorire e sostenere una scuola che sia contesto di crescita, di esperienze di qualità, di relazioni significative.

La Federazione svolge a favore dei propri associati un’ampia serie di servizi che spaziano dagli aspetti istituzionali, gestionali, amministrativi, legali, fino a quelli più specificamente educativi, pedagogico-didattici, scientifici, culturali e sociali, tutti finalizzati a garantire un supporto complessivo e integrato di qualità alle scuole, promuovendone l’autonomia. Tutto ciò attraverso un impegno che da sempre la Federazione assicura sia sul piano istituzionale attraverso Presidente, Giunta, Consiglio Direttivo, sia sul piano tecnico-organizzativo con Direzione, Servizio di Coordinamento, Settore Ricerca, Formazione e Servizi pedagogici, Settore Legale e dei Servizi di Supporto, Settore Amministrativo.

È in questa cornice che si inserisce anche l’intensa attività di formazione garantita dalla Federazione sia a tutto il personale insegnante e ausiliario, sia ai volontari impegnati nella gestione della scuola.

La nostra scuola fa parte del circolo di coordinamento di PREDAZZO insieme ad altre 8 scuole equiparate dell’infanzia: Campitello, Carano, Castello di Fiemme, Moena, Panchià, Tesero, Vigo di Fassa e Ziano di Fiemme e ne ospita la sede.

Il coordinatore di circolo garantisce alle scuole tutto il supporto necessario per permettere a ogni realtà di agire pienamente il proprio mandato educativo.

Consigliere rappresentante di Circolo: DELLAGIACOMA FRANCO
Coordinatore: CEOL TIZIANA