LE SEZIONI

La scuola è organizzata in sezioni, costituite da bambini di sesso e di età diversi.
Nella nostra realtà ci sono 4 sezioni di circa 22/24 bambini: 
LEPROTTIORSETTIPASSEROTTIPULCINI.

In sezione il bambino trascorre la maggior parte della giornata, vive e condivide tempi significativi quali l’entrata al mattino, il gioco negli spazi predisposti nell’aula, l’uso dei servizi igienici, il pranzo, il riposo, le attività del pomeriggio e l’uscita. È questo il contesto dell’inserimento e dell’accoglienza e qui si propongono numerose e diversificate attività educativo-didattiche. È uno spazio particolarmente curato dalle insegnanti e rappresenta il gruppo stabile per i bambini. Le insegnanti di sezione garantiscono la continuità nelle relazioni anche con le famiglie.

L’ambiente della sezione è organizzato in diversi spazi, ciascuno dei quali ha specifiche caratteristiche e sollecita diversificate attenzioni educative. Proprio perché legati al progetto annuale gli spazi possono modificarsi nel tempo, anche durante lo stesso anno scolastico, con riferimento all’evolvere del percorso educativo.

  • Angolo delle costruzioni: i bambini trovano contenitori con diversi tipi di materiali che stimolano la creatività, la capacità di fare ipotesi, risolvere problemi, di progettare e costruire in modo personale con gli elementi presenti (ad esempio lego, animali, giochi a incastro, materiali naturali). 
  • Angolo della casetta: riproduce l’ambiente domestico e favorisce l’espressione del gioco simbolico (del fare finta) attraverso l’assunzione dei ruoli familiari.
  • Angolo dei travestimenti: offre ai bambini la possibilità di travestirsi e di assumere e interpretare ruoli diversi.
  • Angolo lettura: è uno spazio a cui i bambini possono accedere da soli o in piccolo gruppo per sfogliare e  leggere libri.
  • Angolo morbido: è un luogo di riposo e rilassamento che i bambini vivono individualmente o in piccolo gruppo, cercando un momento di tranquillità.
  • Angolo giochi strutturati: in questo spazio ai bambini è data l’opportunità di scegliere giochi strutturati (ad esempio puzzle, memory, tombole…)
  • Angolo pittura - manipolazione: attraverso l’uso di diversi materiali manipolativi (farine, pasta sale, vari materiali naturali) ed espressivi (acquarelli, tempere, colori a cera) i bambini sviluppano la loro creatività e hanno la possibilità di esprimersi privilegiando registri non verbali.
  • Angoli specifici: sono gli spazi che vengono realizzati con riferimento a   particolari proposte didattiche contenute nella progettazione annuale (ad esempio il castello, ecc.).